Gli Etruschi

La loro presenza ha cominciato a modellare il territorio attraverso le pratiche agro-forestali e urbane dal VII  al I sec. a.C. Sono stati rinvenuti, in diversi luoghi, resti di insediamenti, santuari, corredi di sepolture e reperti sporadici, che insieme alla toponomastica, indicano la presenza diffusa di siti. A causa del sovrapporsi di insediamenti di epoche successive i resti del periodo etrusco sono visibili solo a Pieve a Socana, a Masseto (Pratovecchio) e al Museo Archeologico di Bibbiena dove sono esposti, in particolare, i reperti e le ricostruzioni del Santuario del Lago degli Idoli, posto a circa 1400 metri di altezza sul Monte Falterona, vicino alle sorgenti dell’Arno.

Nel sito, raggiungibile attraverso un percorso escursionistico, nel 1838 fu scoperta una delle più grandi  stipi votive del mondo etrusco (VI-I sec. a.C.). Nel laghetto, prosciugato nel XIX sec., venivano offerte alle divinità numerose  statuette votive, armi, monete e oggetti vari, per ottenere in cambio delle grazie o per ringraziamento di quelle ricevute.OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La maggior parte degli studiosi concorda nel ritenere che la stipe si sia accumulata perché il sito si trovava lungo un tracciato viario molto importante che collegava l’Etruria centro-settentrionale a quella Padana e, attraverso i porti di Adria e Spina, al mondo greco. La vicinanza con le sorgenti del fiume Arno (contrazione del termine Sarnus: Sacro), e il fatto che forse gli Etruschi ritenessero che il lago coincidesse con le sorgenti stesse, potrebbero aver determinato la sacralità del luogo (a queste acque era attribuito un valore terapeutico).

 

 

 

[et_pb_section][et_pb_row][et_pb_column type=”4_4″][et_pb_text admin_label=”Testo” background_layout=”light” text_orientation=”left”]

[/et_pb_text][et_pb_blog admin_label=”Blog” fullwidth=”off” posts_number=”10″ include_categories=”398″ meta_date=”M j, Y” show_thumbnail=”on” show_content=”off” show_more=”on” show_author=”off” show_date=”off” show_categories=”off” show_pagination=”on” offset_number=”0″ background_layout=”light” /][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]