Itinerario Dantesco

Dante_Alighieri_1“Li ruscelletti che d’i verdi colli

del Casentin discendon giuso in Arno,

faccendo i lor canali freddi e molli,

sempre mi stanno innanzi, e non indarno,

ché l’imagine lor vieppiù m’asciuga

che ‘l male ond’io nel volto mi discarno(…)

Ivi è Romena, là dov’io falsai

la lega suggellata del Batista;

per ch’io il corpo sù arso lasciai.

Ma s’io vedessi qui l’anima trista

di Guido o d’Alessandro o di lor frate,

per Fonte Branda non darei la vista.

Alighieri, Inferno canto XXX 64-78

Queste parole sono pronunciate da Maestro Adamo, collocato da Dante nel Cerchio VIII – 10° Bolgia dell’Inferno tra i Falsari della moneta. Istigato dai Conti Guidi di Romena a falsificare il fiorino di Firenze, fu catturato dai “bargelli” della Signoria fiorentina e arso vivo nel 1281 in una località nei pressi della Consuma, da allora denominata “L’Ommorto”.
Uno dei primi contatti tra Dante ed il Casentino fu la sua partecipazione alla Battaglia di Campaldino come feditore (11 giugno 1289), ai piedi del colle di Poppi tra i Guelfi fiorentini, a cui Dante apparteneva, e i Ghibellini aretini.
Successivamente Dante conobbe il Casentino anche da viaggiatore e durante il suo esilio fu poi ospite dei Conti Guidi a Romena, Porciano e Poppi.

colonna-di-dante
“Mi cerco e mi ricerco in questo Casentino di passione e di preghiera, come già mi cercai e ricercai nel suolo aspro dove nacqui e nel dolore di colei che mi portò. Se nato non fossi nella terra d’Abruzzi, vorrei esser nato qui, nella terra della Verna e di Michelagnolo. Qui, più che altrove, posso io irrobustire la mia pertinace selvatichezza nativa e nel tempo medesimo spiritualizzare fino all’apice della grazia ogni mio istinto selvaggio. (…)” Gabriele D’Annunzio 1907 da “L’Ommorto e il Centauro”
Il poeta fu ospite dei Conti Goretti de’ Flamini dal giugno all’ottobre del 1902 nella villa di Romena, ove scrisse il libro III de “Le Laudi, Alcyone”. Nello stesso periodo era nella villa della pieve di Romena l’attrice Eleonora Duse, che rimase con il poeta per tutto il tempo del suo soggiorno.

Maggiori informazioni sul Cammino di Dante in Casentino qui

[et_pb_section][et_pb_row][et_pb_column type=”4_4″][et_pb_text admin_label=”Testo” background_layout=”light” text_orientation=”left”]

[/et_pb_text][et_pb_blog admin_label=”Blog” fullwidth=”off” posts_number=”10″ include_categories=”404″ meta_date=”M j, Y” show_thumbnail=”on” show_content=”off” show_more=”on” show_author=”off” show_date=”off” show_categories=”off” show_pagination=”on” offset_number=”0″ background_layout=”light” /][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]